Allergia alimentare

L’allergia alimentare è una reazione avversa ad un alimento che dipende da una risposta immunitaria verso una proteina dell’alimento stesso.
Ciò costituisce una deviazione dalla normalità, infatti, noi normalmente non manifestiamo alcuna reazione nei confronti degli alimenti. Il sistema immunitario che protegge il nostro organismo da contatti esterni nocivi (tossine, batteri, ecc.) non riconosce alcun pericolo negli alimenti e rimane inattivo nei loro confronti, manifesta cioè una “tolleranza immunologica”. Tuttavia in alcuni individui la tolleranza per gli alimenti si rompe e si creano degli anticorpi. Questo succede soprattutto in soggetti che hanno una predisposizione genetica allergica (cosiddetti atopici) e che producono facilmente anticorpi di tipo IgE per sostanze dell’ambiente assolutamente innocue, come i pollini o gli alimenti, o tollerate dalla maggioranza degli individui, come i farmaci.
Gli anticorpi IgE sono delle molecole proteiche che si legano ad un’estremità alle proteine allergeniche e all’altra a delle cellule del nostro organismo, i mastociti e i basofili. Queste cellule contengono molte sostanze irritanti e infiammatorie (ad esempio l’istamina). Quando si verifica l’unione delle IgE con l’allergene queste sostanze fuoriescono dai mastociti e diffondono nei tessuti circostanti provocando una serie di effetti infiammatori: vasodilatazione, contrazione della muscolatura liscia (ad esempio dei bronchioli), aumento delle secrezioni (nasali, bronchiali) e richiamo di cellule infiammatorie nella sede interessata (esempio eosinofili). Si manifestano di conseguenza i vari sintomi delle malattie allergiche come rossore, prurito, scolo nasale, sternuti, asma, dolori addominali, diarrea, vomito, ecc.
La risposta immunologica tuttavia non si limita alla produzione dei soli anticorpi IgE ma può creare anche anticorpi di altre classi (IgG, IgM e IgA) e risposte linfocitarie. Gli anticorpi di classe IgA tuttavia svolgono un naturale effetto protettivo nei confronti delle allergie alimentari, quelli IgG anche se presenti non svolgono alcun ruolo lesivo e gli anticorpi IgM non sono coinvolti. Alcune forme di allergia dipendono invece da immunità cellulare (linfociti) in assenza di IgE. Sono queste alcune forme rare di gastroenteriti allergiche del neonato e la Celiachia che è il risultato di una risposta immunitaria alle proteine del glutine presenti nel frumento e in altri cereali. Infine nella Dermatite atopica (eczema costituzionale) vi è la combinazione delle risposte immunitarie IgE e cellulare.

anticorpo IgE
mastociti, basofilisensibilizzazionescatenamento della reazione

This entry was posted in Nozioni di base and tagged , , , , , , , , . Bookmark the permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>